FORUM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

RIFLESSIONI...

+5
nix
Gimand
wolf
Gregor
Angela
9 partecipanti

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Dom Nov 08, 2009 6:53 pm

In questi giorni si è parlato molto del crocefisso... sto facendo "pulizia" nel pc... e ho trovato questa storia. Ho passato tanto tempo a discutere del Bene... non ho di certo la presunzione di avere capito ma credo che la storia che segue possa aiutarci a ricordare cosa vuol dire essere persone. Buona lettura.


Un uomo ebbe un giorno da conversare con Dio e gli chiese:
"Signore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l'Inferno".

Dio condusse il l'uomo verso due porte. Aprì una delle due e gli permise di guardare all'interno. Al centro della stanza, c'era una grandissima tavola rotonda. Al centro della tavola, si trovava un grandissimo recipiente contenente cibo dal profumo delizioso. L'uomo sentì l'acquolina in bocca. Le persone sedute attorno al tavolo erano magre, dall'aspetto livido e malato. Avevano tutti l'aria affamata. Avevano dei cucchiai dai manici lunghissimi, attaccati alle loro braccia. Tutti potevano raggiungere il piatto di cibo e raccoglierne un po', ma poiché il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio, non potevano accostare il cibo alla bocca.
L'uomo tremò alla vista della loro miseria e delle loro sofferenze.
Dio disse: "Hai appena visto l'Inferno".

Dio e l'uomo si diressero verso la seconda porta. Dio l'aprì. La scena che l'uomo vide era identica alla precedente. C'era la grande tavola rotonda, il recipiente colmo di cibo delizioso che gli fece venire ancora l'acquolina in bocca. Le persone intorno alla tavola avevano anch'esse i cucchiai dai lunghi manici. Questa volta, però, le persone erano ben nutrite e felici e conversavano tra di loro sorridendo.
L'uomo disse a Dio: "Non capisco!"
"È semplice, rispose Dio, dipende solo da un'abilità. Essi hanno appreso a nutrirsi gli uni gli altri, mentre gli altri non pensano che a loro stessi.
Quando Gesù è morto sulla croce, pensava al prossimo... questo è il Bene che fa stare bene".



RIFLESSIONI... Icon_sunny
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Gregor Mer Nov 11, 2009 1:34 pm

Il Bene e il male, due concetti estremamente soggettivi e astratti (ma non troppo).
E' strabiliante constatare come il bene di pochi coincida con il male di tanti, ma non è di questo che volevo parlare.
Più volte ebbi a dire del mio rapporto di amore-odio con la Religione e più in particolare con il clero.
Il clero, un'accozzaglia di mestieranti (salvo rarissime mosche bianche) che nel nome di Dio fanno ampiamente i comodi loro, fottendosene, se me ne è consentita l'espressione, dei bisogni spirituali del gregge e mirando soprattutto al soddisfacimento delle proprie esigenze che di spirituale hanno veramente molto poco.
Dio. Ecco un altro bel Personaggio. Conosco a mala pena l'Ave Maria e recitando il Padre Nostro il più delle volte m'impapino, ma non credo che sia così importante. Credo di avere in bel rapporto con il Creatore, un po' informale se vogliamo ma piuttosto soddisfacente e dove le nenie recitate a memoria hanno poca importanza. Ogni tanto cristioniamo insieme ma poi, alla fine riusciamo anche a dialogare.
A volte mi fa sta ber bene entrare in una chiesa, specie quando non c'è nessuno e farmi il segno della croce. Lì nel silenzio di quel luogo sacro, mi da la pace confidarmi con lui senza interposte persone. Mi fa star bene ringraziarlo per il dono inestimabile della vita, della salute mia e delle persone a me care e quand'è il caso porgergli, con tutta le delicatezze che il Soggetto in questione richiede, le mie eventuali rimostranze su fatti e circostanze che in qualche caso mi coinvolgono da vicino procurandomi patemi e preoccupazioni.

Tempo fa ebbi a leggare una storiella che mi colpì molto e che da allora ho fatto mia. Una storia che sono andato a ricercare e che ora voglio proporre qui.


Questa notte ho fatto un Sogno....

Questa notte ho fatto un sogno,
ho sognato che ho camminato sulla sabbia
accompagnato dal Signore,
e sullo schermo della notte
erano proiettati tutti i giorni della mia vita.
Ho guardato indietro ed ho visto
che ad ogni giorno della mia vita,
proiettato nel film,
apparivano orme sulla sabbia:
una mia e una del Signore.
Cosi' sono andato avanti,
finchè tutti i giorni della mia vita si esaurirono.
Allora mi fermai guardando indietro,
notando che in certi punti c'era solo un'orma.
Questi punti coincidevano
con i giorni più difficili della mia vita;
i giorni di maggior angustia,
di maggiore paura
e di maggior dolore.
Ho domandato allora:
'Signore, Tu avevi detto
che saresti stato con me
in tutti i giorni della mia vita,
ed io ho accettato di vivere con Te,
ma perchè mi hai lasciato solo
proprio nei momenti peggiori della mia vita?".
Ed il Signore rispose:
"Figlio mio,
Io ti amo e ti dissi che sarei stato con te
durante tutto il cammino
e che non ti avrei lasciato solo
neppure per un attimo,
e non ti ho lasciato:
i giorni in cui tu hai visto
solo un'orma sulla sabbia,
sono stati i giorni in cui Io ti ho portato in braccio".

"Anonimo Brasiliano".


Credo che in queste righe ci sia molta verità e spazio per pensare.

Ciao a tutti.

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 72
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Mer Nov 11, 2009 2:26 pm

Che bel post, Greg... Sì, fa pensare.
Sai, ne parlavo con un prete tempo fa... e lui, pur non sbilanciandosi troppo, mi ha fatto capire che in fondo quello che noi pensiamo... il rapporto con Dio... altro non è che la ricerca di riflessione. Pensa... mi ha detto che anche il "porconare" ci sta.
Dio non è uno che se la prende... Lui è Superiore a queste cose. Siamo noi che dobbiamo migliorarci... anche sbagliando.
Lui è la perfezione... ma è magnanimo... ci compatisce!


sunny
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Gregor Mer Nov 11, 2009 7:59 pm

Angela ha scritto:Che bel post, Greg... Sì, fa pensare.
Sai, ne parlavo con un prete tempo fa... e lui, pur non sbilanciandosi troppo, mi ha fatto capire che in fondo quello che noi pensiamo... il rapporto con Dio... altro non è che la ricerca di riflessione. Pensa... mi ha detto che anche il "porconare" ci sta.
Dio non è uno che se la prende... Lui è Superiore a queste cose. Siamo noi che dobbiamo migliorarci... anche sbagliando.
Lui è la perfezione... ma è magnanimo... ci compatisce!


sunny

Ci compatisce?
Non credo Angela... ...
penso piuttosto che sappia perdonare!!!

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 72
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Mer Dic 09, 2009 2:07 pm

Ho letto un articolo di Stefano Folli su IL SOLE 24 ORE... la "boutade" della Lega di inserire la croce al centro del Tricolore e l'attacco (giustissimo) a quel politico in gonnella tale Tettamanzi … beh, questo viene definito da Folli come "deriva leghista". Folli inoltre "tira per la giacca" il Premier invitandolo a pronunciarsi in merito (per poi criticarlo… ovvio!)
Io trovo che chiedere di inserire la croce nel Tricolore sia una stupidaggine… ma in quanto a Tettamanzi… beh, non posso che sottoscrivere in pieno quanto affermato da Calderoli che in fondo non ha fatto altro che esprimere un'opionione largamente diffusa (il pensiero leghista non c'entra un piffero).
Questa Chiesa è stata ed è, una presenza troppo ingombrante.
Anche leggendo i commenti di CSR e Salvo nel Superblog (che sicuramente non sono di destra o leghisti, eh eh!!) si capisce bene che anche loro non sono affatto teneri con questa Chiesa… anche loro la pensano così. Poi... vabbè... loro non lo diranno mai... piuttosto che dire che la Lega dice una cosa giusta si impiccherebbero... ma questo è un altro discorso.

sunny
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Gio Dic 10, 2009 3:43 pm

Credo sia meglio postare qui… c'è più calma. E poi… a me quello che loro chiamano "confronto" … che tutto è tranne che confronto... sì, quel "parlarsi addosso"… proprio non mi piace.

Amo la conversazione… non quella roba lì. Di fronte a certi imbecilli… meglio stare zitti… lasciarli blaterare… in modo che dimostrino il loro infimo livello. Beh… magari sfotterli… quello sì, quello ci sta… ma non mettersi mai a quel livello.

Dicevo… il "confronto"… a me sembra davvero roba da sinistri… e per sinistri non intendo solo gente che vota a sinistra… ma proprio sinistri intesi come nefasti, minacciosi, tetri, loschi, malvagi, catastrofici, fallimentari, sciagurati, negativi, disgraziati, tristi… crispite, che gente!

Ormai è chiaro il loro gioco: sputare sentenze, far sfoggio di un'inesistente superiorità e cercare di sminuire i propri interlocutori… con qualsiasi mezzo… anche con la collaborazione delle bestie "stile" Spatuzza. Ecco questa è stata la cosa che più mi ha dato fastidio in questi ultimi giorni: si sono messi a "giocare" con queste bestie… irridono l'opera di un Governo che sta arrestando un bel po' di feccia… giocano con le faccine parlando di mafia (che loro dicono di conoscere bene) … e pur di attaccare questo Governo si permettono di insinuare cose indicibili.

In ultimo… ci augurano la morte… che deficienti! Poi se qualcuno di noi… ogni tanto la "fa fuori dal vaso"… si scandalizzano.
La falsità di questa gente fa schifo. Carlo dice che la loro filosofia è "tanto peggio, tanto meglio…" beh, mi sa che è proprio così.
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  wolf Gio Dic 10, 2009 7:30 pm

Angela ha scritto:Credo sia meglio postare qui… c'è più calma. E poi… a me quello che loro chiamano "confronto" … che tutto è tranne che confronto... sì, quel "parlarsi addosso"… proprio non mi piace.

Amo la conversazione… non quella roba lì. Di fronte a certi imbecilli… meglio stare zitti… lasciarli blaterare… in modo che dimostrino il loro infimo livello. Beh… magari sfotterli… quello sì, quello ci sta… ma non mettersi mai a quel livello.

Dicevo… il "confronto"… a me sembra davvero roba da sinistri… e per sinistri non intendo solo gente che vota a sinistra… ma proprio sinistri intesi come nefasti, minacciosi, tetri, loschi, malvagi, catastrofici, fallimentari, sciagurati, negativi, disgraziati, tristi… crispite, che gente!

Ormai è chiaro il loro gioco: sputare sentenze, far sfoggio di un'inesistente superiorità e cercare di sminuire i propri interlocutori… con qualsiasi mezzo… anche con la collaborazione delle bestie "stile" Spatuzza. Ecco questa è stata la cosa che più mi ha dato fastidio in questi ultimi giorni: si sono messi a "giocare" con queste bestie… irridono l'opera di un Governo che sta arrestando un bel po' di feccia… giocano con le faccine parlando di mafia (che loro dicono di conoscere bene) … e pur di attaccare questo Governo si permettono di insinuare cose indicibili.

In ultimo… ci augurano la morte… che deficienti! Poi se qualcuno di noi… ogni tanto la "fa fuori dal vaso"… si scandalizzano.
La falsità di questa gente fa schifo. Carlo dice che la loro filosofia è "tanto peggio, tanto meglio…" beh, mi sa che è proprio così.


Qualcuno ha per caso aveto modo di vedere il film "Il sangue dei vinti"? Chissà Carlo che ne pensa? Mi piacerebbe saperlo .....
Per quanto riguarda i "sinistri" lascia perdere piccola peste si ritengono "'sto c...o", hanno la conoscenza infusa ... non hanno la minima idea di come dovrebbe essere un confronto civile (almeno la maggior parte di quelli che conosco) sono di memoria corta e ripetono come ebeti sempre le stesse cose .... fateci caso sentito uno sentiti tutti.
Che dire oggi sono furente!!!!! Twisted Evil
wolf
wolf

Numero di messaggi : 151
Età : 50
Località : lago ontario
Data d'iscrizione : 01.09.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Ven Dic 11, 2009 11:59 am



CSR sbaglia. A meno che in Sicilia non si siano fatti le schede da soli… sulla scheda elettorale non c'era l'effige di Berlusconi. C'era scritto "BERLUSCONI Presidente". Ecco il link:

http://davcorner.altervista.org/wp-content/uploads/2008/04/elezioni-2008-scheda-senato-lombardia.jpg

E questo cambia moltissimo… significa che chi ha votato per uno dei due simboli all'interno di quel rettangolo SAPEVA che il Premier sarebbe stato Silvio Berlusconi. Certo che non è il Padre Eterno… ma è stato LEGITTIMATO da milioni di persone. Punto.

Mi chiedo... perchè CSR e altri continuano a rimarcare che siamo una Repubblica Parlamentare… con un Parlamento che è soprattutto il "Tempio del Chiacchiericcio", Commissioni… riunioni e studi per…. ??? Che sia per "tirare a campà"?

Quella costituzione va CAMBIATA... ehm... modificata ma non appena qualcuno si azzarda a proporre qualcosa… ecco spuntare quattro babbioni che si dichiarano contrari… ci si attaccano come se fosse chissà quale meraviglioso capolavoro.

CSR ha scritto che dovremmo "accettare la realtà della Costituzione e semmai lavorare per cambiarla nei modi previsti". Col piffero! Quei "modi" previsti sono trappole… Non mi ricordo bene... ma lo cercherò… ho sentito un giurista che l'ha detto chiaro e tondo… "La nostra è una Costituzione blindata"... E… quindi? Cosa si fa? Come la si cambia? Sperando che la Consulta ci dia il "permesso"? Per colpa di questi soloni il Paese è fermo non per colpa di Berlusconi… ma per favore!

Ancora... "Per cambiare occorre LAVORARE" E lo vengono dire a noi?

Strategia della tensione? Ma questi sono fuori! Chi è che va in piazza urlando come degli ossessi vestiti di viola chiedendo la testa di qualcuno?

Devono smetterla di dirci che noi raccontiamo bugie… non è vero!

Ci piacciono le favole questo sì... e ci piacciono soprattutto quelle che finiscono bene… dove nessuno muore.


sunny
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Auguri Presidente

Messaggio  Angela Lun Dic 14, 2009 2:25 pm

Nessuno è morto ma ora qualcuno si è fatto male.
L'orrenda immagine del nostro Presidente ha fatto il giro del mondo ma ha soprattutto fatto male ai suoi estimatori. E anche a me.
Berlusconi ci ha sempre messo (anzi stavolta se l'è quasi giocata) la sua faccia… ma ora basta. Adesso sono altri che devono continuare... non mi sembra giusto che oltre agli attacchi mediatici questa persona debba anche essere vittima di gesti violenti.

Anche se… beh… a me sembra che la vittima VERA sia altro. E anche qualcun altro.

In ogni caso… Auguri Presidente.
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Io vorrei...

Messaggio  Angela Ven Dic 18, 2009 3:40 pm

Mi piacerebbe che il nostro Premier facesse una dichiarazione come quella che ha fatto il Primo Ministro australiano John Howard. Sto sognando, vero?

"GLI IMMIGRATI NON AUSTRALIANI DEVONO ADATTARSI.
Prendere o lasciare, sono stanco che questa nazione debba preoccuparsi di sapere se offendiamo alcuni individui o la loro cultura. La nostra cultura si è sviluppata attraverso lotte, vittorie, conquiste portate avanti da milioni di uomini e donne che hanno ricercato la libertà.
La nostra lingua ufficiale è l'INGLESE, non lo spagnolo, il libanese, l'arabo, il cinese, il giapponese, o qualsiasi altra lingua. Di conseguenza, se desiderate far parte della nostra società, imparatene la lingua!
La maggior parte degli Australiani crede in Dio. Non si tratta di obbligo di cristianesimo, d'influenza della destra o di pressione politica, ma è un fatto, perché degli uomini e delle donne hanno fondato questa nazione su dei principi cristiani e questo è ufficialmente insegnato.
E' quindi appropriato che questo si veda sui muri delle nostre scuole. Se Dio vi offende, vi suggerisco allora di prendere in considerazione un'altra parte del mondo come vostro paese di accoglienza, perché Dio fa parte delle nostra cultura. Noi accetteremo le vostre credenze senza fare domande. Tutto ciò che vi domandiamo è di accettare le nostre, e di vivere in armonia pacificamente con noi.
Questo è il NOSTRO PAESE, la NOSTRA TERRA e il NOSTRO STILE DI VITA. E vi offriamo la possibilità di approfittare di tutto questo. Ma se non fate altro che lamentarvi, prendervela con la nostra bandiera, il nostro impegno, le nostre credenze cristiane o il nostro stile di vita, allora vi incoraggio fortemente ad approfittare di un'altra grande libertà australiana: IL DIRITTO AD ANDARVENE. Se non siete felici qui, allora PARTITE. Non vi abbiamo forzati a venire qui, siete voi che avete chiesto di essere qui. Allora rispettate il paese che VI ha accettati."
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Lo Stato dei dritti

Messaggio  Gimand Ven Dic 18, 2009 4:39 pm

Angela ha scritto:Mi piacerebbe che il nostro Premier facesse una dichiarazione come quella che ha fatto il Primo Ministro australiano John Howard. Sto sognando, vero?

"GLI IMMIGRATI NON AUSTRALIANI DEVONO ADATTARSI.
Prendere o lasciare, sono stanco che questa nazione debba preoccuparsi di sapere se offendiamo alcuni individui o la loro cultura. La nostra cultura si è sviluppata attraverso lotte, vittorie, conquiste portate avanti da milioni di uomini e donne che hanno ricercato la libertà.
La nostra lingua ufficiale è l'INGLESE, non lo spagnolo, il libanese, l'arabo, il cinese, il giapponese, o qualsiasi altra lingua. Di conseguenza, se desiderate far parte della nostra società, imparatene la lingua!
La maggior parte degli Australiani crede in Dio. Non si tratta di obbligo di cristianesimo, d'influenza della destra o di pressione politica, ma è un fatto, perché degli uomini e delle donne hanno fondato questa nazione su dei principi cristiani e questo è ufficialmente insegnato.
E' quindi appropriato che questo si veda sui muri delle nostre scuole. Se Dio vi offende, vi suggerisco allora di prendere in considerazione un'altra parte del mondo come vostro paese di accoglienza, perché Dio fa parte delle nostra cultura. Noi accetteremo le vostre credenze senza fare domande. Tutto ciò che vi domandiamo è di accettare le nostre, e di vivere in armonia pacificamente con noi.
Questo è il NOSTRO PAESE, la NOSTRA TERRA e il NOSTRO STILE DI VITA. E vi offriamo la possibilità di approfittare di tutto questo. Ma se non fate altro che lamentarvi, prendervela con la nostra bandiera, il nostro impegno, le nostre credenze cristiane o il nostro stile di vita, allora vi incoraggio fortemente ad approfittare di un'altra grande libertà australiana: IL DIRITTO AD ANDARVENE. Se non siete felici qui, allora PARTITE. Non vi abbiamo forzati a venire qui, siete voi che avete chiesto di essere qui. Allora rispettate il paese che VI ha accettati."



Tu vorresti?
E quando mai nel nostro Paese si rispettano i diritti dei cittadini. Qualcuno ha detto che l'Italiano è un suddito, e per i sudditi ci sono soltanto doveri. Diritti per gli "ospiti". Non si tutela lo "Stato di diritto" ma lo "Stato dei dritti". E quelli che più o meno legalmente sbarcano nei nostri lidi, i diritti degli altri non sanno neppure dove stiano di casa. In compenso conoscono benissimo lo "Stato dei dritti", perché in effetti, "dritti" lo sono più o meno tutti, e quelli che non lo sono imparano presto a diventarlo.

- Andare a romper le scatole a casa degli altri è un diritto
- Imporre le proprie usanze a chi ne ha delle altre è un diritto
- Perseguitare chi non la pensa come te è un diritto
- Obbligare gli altri ad imparare la propria lingua, così come NON imparare quella degli ospiti è un diritto
- Imporre anche alle donne dei paesi ospitanti, così come alle tue, di comportarsi da schiave è un diritto
- Mettere le bombe sotto al sedere di quelli che non accettano questo andazzo è un diritto
- Imporre la propria religione a quelli che ne hanno un'altra è un diritto
- Offendere ed insultare il Paese ed i cittadini ospitanti è un diritto.

E così via diritteggiando: questo non è ovviamente lo "Stato di diritto", ma assomiglia molto allo "Stato dei dritti".
Ecco perché tutti gli "scappati da casa" si trovano tanto bene da noi. Anche perché trovano gli imbecilli (dritti come loro), che per un piatto di lenticchie (qualche voto in più), sono disposti, prima o poi, a concedere tutto quello che chiedono.
Gimand
Gimand

Numero di messaggi : 282
Età : 72
Località : Domus Oscellae, oppure, se preferite: Domodossola (VB)
Data d'iscrizione : 20.01.09

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Ven Dic 18, 2009 4:48 pm

Gimand… ma allora… è davvero tutto inutile.
A cosa serve discutere, spiegare le proprie ragioni, cercare di comprendere… insomma… sto perdendo il mio tempo? Devo tornare a pensare quello che pensavo tempo fa… la vita è uno schifo e non vale la pena viverla?
Sai… sarebbe così facile ora… senza guardie magari ci si potrebbe riuscire.
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Gimand Ven Dic 18, 2009 4:53 pm

Angela ha scritto:Gimand… ma allora… è davvero tutto inutile.
A cosa serve discutere, spiegare le proprie ragioni, cercare di comprendere… insomma… sto perdendo il mio tempo? Devo tornare a pensare quello che pensavo tempo fa… la vita è uno schifo e non vale la pena viverla?
Sai… sarebbe così facile ora… senza guardie magari ci si potrebbe riuscire.


L'ho detto: "trovano gli imbecilli disposti a calar le braghe per un piatto di lenticchie (voti)".
In proposito troverai un bellissimo articolo su: "Il Foglio" di oggi a pag. 3: "Obama non è come Bush perché sa che l'islam è antipacifico"
Gimand
Gimand

Numero di messaggi : 282
Età : 72
Località : Domus Oscellae, oppure, se preferite: Domodossola (VB)
Data d'iscrizione : 20.01.09

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Non voglio, non posso, non sono capace.

Messaggio  Angela Lun Dic 28, 2009 7:18 pm


Tre "non" per dire solo una cosa: ho perso e la colpa è, come sempre, solo mia. Ho sbagliato perchè, credendo di aver già avuto la mia dose di dolore, di aver in qualche modo pagato il conto ad una vita che mi è stata imposta, ho provato a fingere che tutto va bene... beh... non è vero. Fare finta è sbagliato.
Questa odiosa sensibilità che qualcuno dice essere una sorta di "valore aggiunto" mi sta facendo più male che altro e io non la voglio. Stanotte ho capito cosa devo fare per liberarmene... niente di pericoloso... tranquilli.

E' solo che è tutto così... inutile! Questo mondo fa schifo... la vita ancora di più. Si dice "tutti prima o poi trovano una sorta di equilibrio e riescono ad andare avanti"... ma, mi spiace, quello non è vivere. E' uniformarsi.
Le PQ sono una sciocchezza... ci vuole altro. E non chiedetemi cosa! Non lo so... ma quando l'avrò scoperto... ve lo dirò. (Che illusa, eh?)

Fine dei giochi... fine della ricerca... fine. Angela aveva torto: per battagliare occorrono le armi.
Sto pensando a quella pagina nel forum... "nessuno può oscurare il sole... nemmeno il velo. "... beh, forse andrebbe completato con "ma K sì"... K lo può fare. Sto pensando che g59 quella volta che mi ha mandato all'ombra forse non aveva tutti i torti... mah!

Ecco forse è giusto che il sole si spenga... forse ce lo meritiamo... io di sicuro.


Auguri a tutti.
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty I primi aiuti ai terremotati di Haiti sono arrivati da Israele

Messaggio  Angela Lun Gen 18, 2010 12:52 am

Sono estremamente fiera di appartenere ad un'epoca, quella attuale ed a una civiltà, quella occidentale, che per la prima volta nella storia dell'umanità ha creato gli aiuti internazionali.

I primi aiuti ai terremotati di Haiti, sono arrivati da Irsaele, il piccolo stato dei sopravvissuti a tutto, circondati da popoli folli e genocidiari che non sono riusciti a distruggerlo per incapacità militare, non certo per mancanza di volontà o di mezzi. Le guerre del 48, del 67 e del 73 sono state guerre di sterminio, fallite perché il coraggio degli israeliani ha permesso la vittoria, per tre volte, cpontro eserciti che erano forti tre o quattro volte più di quello israeliano. E ora il terrorismo e il vittimismo palestinese stanno eseguendo l'ordine di creare un muro di odio che consenta l'olocausto nuclerare.

Ma gli aerei israeliani, gli aerei con la bellissima stella di Davide, la bandiera più bella che esista, e quella più odiata a bruciata, per primi sono atterrati ad Haiti.


Anche per l'Abruzzo, forse non lo sapete, gli aiuti sono arrivati da Stati Uniti e Israele.

Il primo terremoto che ho visto è stato quello del Friuli. Non ero ancora medico. Era il maggio del 75. Sono partita con un gruppo di torinesi per portare viveri e una cucina da campo e sul posto c'erano i soldati americani della vicina base militare, i cattivi yankees, che scavavano con le mani per salvare i fiulani. Gli amici si riconoscono quando sei nel fango.


I primi aerei che sono atterrati sulla martoriata Haiti, a distanza di poche ore dal violento sisma, sono stati i due Boing dell'aeronautica militare israeliana con a bordo 450 membri del Pikud Haoref (la protezione civile israeliana) e del Hail Refuà (sanità militare dell'esercito). Un ospedale da campo, il più grande e il meglio attrezzato presente attualmente nel martoriato paese, è stato immediatamente installato sul territorio e messo al servizio delle popolazioni colpite dal sisma fin dalle prime ore dopo il disastro. Oltre ai macchinari per il movimento delle macerie gli esperti delle ricerche israeliani sono presenti sullo scenario anche con 63 cani addestrati alla ricerca delle persone seppellite sotto le macerie. Mentre il mondo parlava e cercava di coordinarsi i chirurghi israeliani e le squadre di ricerca con i loro preziosissimi cani erano già all'opera.



Per la cronaca Bush il cattivo è stato di gran lunga, ma veramente di gran lunga, il maggiore soccorritore delle vittime dello Tzunami, che erano in gran parte musulmane. Gli aiuti dell'Arabia Saudita furono particolarmente risicati, non per motivi di spilorciaggine. sono tutte persone generose che non si sono mai tirate indietro quando si è trattato di finanziare la jihad o le campagne di circoncisione femminile secondo sharia. Il fatto è che le autorità religiose saudite hanno sospettato che lo tzunami fosse una punizione per le popolazioni musulmane che si sono vendute al turismo occidentale al punto da festeggiare il Natale.



Per la cronaca Bush il cattivo ha anche finanziato una campagna contro l'aids che ha salvato in Africa almeno 1 milione di persone ( dati della Stenford University, un'Università che con i repubblicani non è mai stata tenera)

Per la cronaca anche per lo tzunami gli aiuti israeliani sono stati enormi, confezionati senza la stella di davide, perchè altrimenti non sarebbero stati accettati.


Allora io sono molto fiera di appertenere a una civiltà che per la prima volta nella storia ha messo insieme ordinamenti giuridici che dichiarano tutti i cittadini di uguale dignità davanti alla legge.

L'antirazzismo è questo.

Antirazzismo non vuol dire che ogni singolo cittadino sui milioni che compongono una nazione sia una persona perbene. Ci saranno sempre in un popolo uno 0,3% di criminali, questo non vuol dire che quel popolo sia un popolo criminale, che lo afferma fa un'ignobile generalizzazione.


Ci saranno sempre, sempre, sempre in un popolo uno 0,x% di imbecilli che gridano insulti ignobili in uno stadio. Questo non vuol dire che quel popolo è razzista e chi lo afferma è uno sciocco, nelle migliori delle ipotesi, piùprobabilmente un cialtrone in malafede che vuol distrarre l'attenzione da tutti gli stati il cui ordinamenti giuridici discriminano le minoranze religiose ( Arabia Saudita, Egitto, Libia, la Tunisia da cui viene la signora Afef tanto carina, l'Algeria, il Sudan, l'Iran, tanto per fare qualche nome)

Meno che mai è razzista un popolo che davanti ad un'immigrazione pericolosa e aggressiva di popolazioni estranee con la quale non ci sono basi comuni e che porterà inevitabilmente sovrappopolazione, miseria e divisioni si spaventa. Questa immigrazione è imposta da coloro che la sfruttano economicamente , ma il popolo non la vuole.


Il razzismo è l'odio verso chi non mi sta facendo nulla o che mi sta facendo un favore: per esempio mi sta portando i suoi quattrini come turista. Il terrorismo egiziano e turco ( ma questi non erano i laici moderati?) contro i turisti, non è solo l'apogeo dell'idiozia, è anche la distruzione della cultura dell'accoglienza dell'ospite, uno dei caposandi della civiltà mediterranea.


La perplessità verso qualcuno che secondo me sta diminuendo le mie risorse, è presente sul mio territorio senza che io lo abbia invitato, senza che io abbia dichiarato che lo voglio, e che usa i miei servizi sociali rendendoli ancora più affollati e inefficinenti, non è razzismo, ma legittima difesa.


Posso essere tacciato di mancanza di generosità, certo, non di razzismo.


Quindi, cominciamo a essere fieri, perchè apparteniamo alle società meno razziste che esistano e più compassionevoli.


Possiamo essere fieri.

Piantiamola una volta per tutte di stare in ginocchio sui ceci e impariamo ad infischiarcene dei nostri sedicenti intellettuali che passano il tempo ed elencarci i nostri difetti, che passano il tempo a sbandierare la pagliuzza nei nostri occhi, mentre negli occhi di alcuni altri ci sono travi.


Silvana De Mari

16 gennaio 2010 ore 22:33
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Lun Gen 18, 2010 1:48 am

Di là io, Ale e lo stesso Salvo ci siamo un po' stupiti di questo post di CSR:

ci stann riflettendo scrive: x salvo
Torno solo un attimo alla nostra discussione.
Tu quando senti parlare di “capitalismo” ti infervori.
Occorrerebbe intanto essere concordi sul significato del termine e credimi, è molto difficile poichè molte e molto diverse tra loro sono le definizioni che gli studiosi gli hanno attribuito.
Tornando comunque ai ns tempi, è bene sottolineare che la società è molto cambiata e che termini come proletariato (chi possiede solo i figli), capitalista ( chi possiede merci, terra, danari ed oggi brevetti, know-how), sono ormai desueti ed arcaici.
Con lo sviluppo dei commerci intorno al secolo XV si è sentito il bisogno di dare garanzie economiche che favorissero gli scambi e sono quindi nate le lettere di credito e le prime banche. Queste crebbero sempre più e furono di fondamentale supporto alla crescita economica nel corso dei secoli.
I banchieri divenneri ricchissimi prestando soldi ai sovrani dell’epoca finanziando guerre ecc. Alcuni venneri ripagati in danaro, alktri con possediementi, tutoli nobiliari ed abbiamo avuto principi, Papi, ecc a seguito di questi prestiti.
Oggi le banche sono rimaste i potentati di prima e continuano a guadagnare come sempre hanno fatto.
Se tu critichi le teorie liberali del Friedman, intendiamoci, io concordo pianamente con te ma, se tu vuoi centralizzare le attività economiche e statalizzare l’economia, non corcordo affatto.
Un tempo la ricchezza era data dai possedimenti terrieri, poi ci fu la rivoluzione industriale e fu la produzione ed i consumi ad accrescere immensamente il volume degli scambi ed a moltiplicare la ricchezza stessa. Oggi la ricchezza si produce anche con i servizi ed è la nuova frontiera.
Lo Stato non può e non deve essere una mammella da mungere, esso è l’insieme delle regole che favoriscono la convivenza di un popolo in un determinato territorio. La funzione che deve svolgere uno Stato è principalmente quella di farsi garante di condizioni di vita accettabili e di regole precise. Sono in pratica più importanti le regole che qualsiasi altra cosa.
Il profitto in sé non è, rubo un’espressione a Carlo, “lo sterco del diavolo”. E’ provato che la ricchezza prodotta viene sempre in parte spesa e crea altra ricchezza.
Se così non fosse non si spiegherebbe ad esempio come il Veneto, oggi regione ricca, abbia potuto in breve tempo divenire un’area economicamente agiata. Caduti quindi i temi vecchi di latifondisti, proletariato, ecc, i nuovi temi sono dettati dalla competizione globale, dalle tecnologie, dalle idee.
Così come è impossibile impedire che ci siano i flussi migratori, è analogamente impossibile impedire che ognuno produca e scambi le merci nei mercati puù favorevoli.
La delocalizzazione è una naturale conseguenza del sistema, lo sono purtroppo le stesse società off-shore.
So che tutto questo può apparirti strano detto da me ma è una realtà che dobbiamo accettare tutti. La tendenza del mondo è questa ed il problema principale non è quello di una società capitalista o statalista, il vero problema sono le regole e l’osservanza delle stesse.
Se un farabutto come l’ex presidente Bernard Madoff, è riuscito a fare quel che ha fatto, nonostante diversi e ripetuti controlli della FED, è evidente che pur essendoci delle regole, queste vengono facilmente disattese ed aggirate.
Quando a salvare un delinquente è la prescrizione, la mancata notifica di un atto, un cavillo, significa soltanto che lo Stato, qualunque esso sia, è stato sonoramente sconfitto.
Tutelare l’interesse generale e tutelare l’interesse del singolo sono l’esatta identica cosa. Purtroppo ci si accapiglia sul nulla ed io e te, come altri di altre fazioni, pur volendo le identiche cose, stiamo qui a litigare. Ciao Lasciato il 16 Gennaio 2010 alle 12:13| "

Ci ho pensato... e sinceramente a me non sembra strano che CSR parli così... mi sembra un "udicino" ma dice una cosa vera:
vogliamo le stesse cose... ma si "dimentica" di aggiungere un piccolo (mica tanto!) particolare... siamo "solo" divisi su "come" arrivarci.
A volte, anche osservando come ci poniamo nei confronti dei nostri interlocutori, credo che uno dei "mali" del nostro tempo sia l'incapacità di comunicare. Sembra strano detto nell'era di internet ma mi sto convincendo che è davvero così. Bisognerebbe provare a ripartire... e basta. A questo punto, forse, è diventato piuttosto riduttivo parlare di destra e sinistra... qui è in ballo ben altro.

Abbiamo, chi più chi meno, un certo "benessere"... ma siamo molto poveri di idee. Credo che, se di fatto non ci mettiamo DAVVERO d'accordo su qualcosa.... qui non arriveremo da nessuna parte.
Certo, bisogna anche dire che la "colpa" di tutto questo non è solo nostra... l'uomo della strada in fondo (noi) non ha molta voce in capitolo. Forse è davvero colpa di quelle ideologie, di quei "grandi" pensatori (zzzolina si fumavano?) che hanno influenzato la nostra "evoluzione".
Al bando le ideologie, quindi... tutte. Proviamo a tornare indietro e a ripartire con le idee... forse ce la faremo.
Non credo sia il tempo di interrogazioni filosofiche o pseudo tali, è il tempo del fare... checchè ne dicano alcuni... CSR compreso.

Intanto il mondo si mobilita per aiutare Haiti... ma la domanda è: come mai ci sono paesi in quelle condizioni? Come mai serve un terremoto di proporzioni più o meno bibliche per ricordarci che ci sono popolazioni che vivono peggio delle nostre bestie?
Sinceramente... ignoravo che Haiti fosse quello che effettivamente è... e, ora che mi sono documentata... beh, mi sento in colpa.
Certo... come al solito... non è una mia responsabilità diretta ma non posso fare a meno di pensare che per il solo fatto di non conoscere quella realtà... di essermi, come dire... occupata d'altro... di non essere al corrente di quella situazione... io sono comunque colpevole di una cosa che non fa assolutamente onore ad una persona: l'indifferenza.

Sbaglio?
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Gregor Lun Gen 18, 2010 7:34 pm

Si! E' perfettamente vero, tutti noi e dico NOI, conosciamo la meta e vediamo la meta, ma chissà come mai, forse per idee inculcate, forse per proprio tornaconto, tutti abbiamo in mente una strada, un percorso diverso per raggiungerla.

Haiti? Ah si, laggiù dove sono morte 200.000 o forse 300.000 persone tra uomini, donne e bambini.
Tutti noi in passato abbiamo sentito parlare di Haiti. Di Haiti come paradiso tropicale, qualcuno c'è anche andato a trascorrervi le meritate vacanze.
Non è vero che non sapessimo in quali condizioni vivessero laggiù già prima di questo immane cataclisma, non è vero che non conoscessimo già la miseria che da sempre affligge le popolazioni di quella sfortunata terra. Fatto è che a noi non ce ne poteva fottere di meno, troppo occupati a guardare il nostro orticello per occuparci delle miserie altrui.
E' pura ipocrisia ciò che si legge oggi sui quotidiani, i titoloni a tutta pagina, volutamente drammatici solo per poter vendere qualche copia in più.
Pura ipocrisia e puro business tutte le raccolte fondi che sono sorte come funghi in questi giorni.
Pura crudeltà tutti gli ostacoli che vengono posti alle richieste di adozioni o di affido per migliaia di bambini rimasti orfani che ora vagano sperduti in quell'inferno, prede inermi di iene senza scrupoli ne anima.
Ci si ricorda di loro solo ora che l'apocalisse li ha travolti. Tutti siamo rimasti senza fiato davanti alle immagini drammatiche mandate in onda dai vari TG, davanti agli occhi spaventati dei bambini. Si! Tutti ci siamo sentiti toccati da quella tragedia, ma la vita continua.
Un SMS per donare 2 €. e ci siamo lavati la coscienza.
Domani è un altro giorno e la vita continua.
Viva l'Ipocrisia!!

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 72
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  nix Mer Gen 20, 2010 9:24 am

A proposito di riflessioni, conosco personalmente molti cubani e, ascoltando le loro storie ho sviluppato una sana antipatia verso Fidel Castro.
Non vorrei quindi fare la figura del Gianni Minà dei poveri però è spontaneo fare un paragone tra questi due "vicini di casa":
Ad Haiti si vive 50 anni, a Cuba 75.
Ad Haiti un bimbo su 3 non arriverà all'anno, a Cuba la mortalità infantile è a livelli occidentali.
Ad Haiti l'assistenza sanitaria non esiste, a Cuba è gratis per tutti.
Ad Haiti dilaga l'analfabetismo, a Cuba praticamente non esiste.
Voi preferireste vivere nella dittatura cubana o nella democratica Haiti?
Penso che, a distanza di così tanti anni, sarebbe il caso che gli USA togliessero un embargo ormai anacronistico e rivelatosi dannoso nei fatti.
Per quanto riguarda gli aiuti, lo so che è ipocrita svegliarsi adesso ma vedrete che questo tipo di ipocrisia darà un po' di speranza a molte persone.
Non è mio costume dare "consigli per gli acquisti", io il mio contributo l'ho versato qui perché li conosco bene ed ho fiducia in loro:
http://www.lastampa.it/specchiodeitempi/news/girata.asp?ID_blog=101&ID_articolo=70&ID_sezione=190&sezione=
Ciao.
nix
nix

Numero di messaggi : 142
Località : Rivalta di Torino
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Il due di picche.

Messaggio  Angela Gio Mar 18, 2010 12:00 pm

"Berlusconi conta quanto il due di picche... questo ha letto CSR nel Blog... peccato che la frase completa fosse "Dunque, evidentemente, il berluska conta come il due di picche in quanto a censore delle trasmissioni che non ama" e che soprattutto fosse inserita in un commento che citava fatti precisi.
Quali? La solita fuffa... la solita gogna mediatica a cui sottopongono Berlusconi da sempre ma che (che strano, eh?) si accentua quando siamo vicini a qualche elezione o a qualche evento importante.

Non so se sto diventando sospettosa, se comincio anch'io, come Salvo, a vedere "complotti" anche dove non ci sono (se mi sono presa la "Salvite"... come guarisco?) ma pare strano che questi "magistrati" siano così solerti e puntuali in queste "pratiche", che sappiano bene come e quando far uscire quelle che dovrebbero essere indagini riservate.
Attenti... io non parlo di "particolari tutele" ... trovo che il Presidente del Consiglio debba essere indagato esattamente come si fa per chiunque... ma troverei giusto che chiunque godesse delle garanzie che i vari procedimenti prevedono.

Ci sono vittime che non denunciano i reati per il timore (fondato) che la propria privacy venga violata, per il timore di venir sbattuti sulle pagine dei giornali ed essere un bersaglio (facile) di qualche "approfondimento" da parte di qualche scribacchino da due soldi, che pur di consegnare il "pezzo" potrebbe "ricamare" a dovere la notizia.

A proposito... ma è possibile che le varie "talpe" (si chiamano così, vero?) non vengano mai sgamate?
Quelle che in gergo giornalistico chiamano "veline"... come diavolo fanno ad essere a disposizione dei media a volte ancor prima che questi "atti" siano trascritti? Le chiamano "indiscrezioni"... ma io vorrei tanto che qualche magistrato andasse davvero ad indagare chi compie questi abusi... che scoprisse che mercato (nero) c'è dietro a questo malcostume.

Ops! Non va bene, vero? Ci sono ricascata... stavo sognando. Scusate.
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty IL DUE DI PICCHE

Messaggio  Radius Gio Mar 18, 2010 3:35 pm

Lo dico da tanto : la vera anomalia iataliana non é il berluska, ma il fatto che non abbiamo un’opposizione vera e capace, un’opposizione intesa come parte politica che entra nel merito delle scelte fatte da chi governa, che pone alternative valide e concrete. Noi abbiamo un’opposizione che non sa fare altro che demonizzare l’avversario, con ogni mezzo a sua disposizione, e ne ha tanti, in ogni momento. Abbiamo un’opposizione tragicamente priva di uomini validi, di idee concrete ma ricca di personaggi che hanno illuso i loro accoliti che il problema non é la propria inettitudine, clamorosamente emersa proprio con l’arrivo del berluska, ma il berluska stesso per cui una volta eliminato lui il problema di riuscire a vincere le elezioni e governare é risolto. Esattamente l’errore che fecero quindici anni fa. Sono stupidi. Di nuovo si ripeterà ciò che accadde nel ’94 perchè sono, lo ripeto, stupidi ma la maggioranza degli italiani non lo é anche se loro credono il contrario.
Per ben due volte sono stati al governo senza governare. Un’armata brancaleone dove non riuscivano a mettersi d’accordo nemmeno se quel giorno fosse sereno o nuvoloso ma che riescono a fare ridere quando si ergono a primi della classe con frasi tipo “Noi sì che siamo esperti di bilanci” detta proprio ieri da Bersani alla Camera. Esilarante!E’ in atto una guerra politica tribale, come la definisce correttamente Oscar Giannino, scatenata da chi, tragicamente a corto di uomini e di idee, non conosce altro modo di fare politica che quello finora utilizzato: la demonizzazione dell’avversario, sempre e comunque.
Dicono che siamo in un regime. E’ vero, siamo in un regime dove tempi e modi della politica sono dettati dalle procure, che sbagliano sempre ma intanto impediscono il corretto svolgersi dell’azione politica.
Dicono che il berluska voleva tacitare Santoro. Sta di fatto che chi fa tacere le voci non gradite é proprio lui che, alle sue trasmissioni, ben se ne guarda di convocare chi non gli aggrada. Anzi, per meglio dire, chi non aggrada a Raglio-Travaglio. Entrambi pagatoi da chi paga la tassa di possesso del televisore.
Le talpe che sottobanco danno stralcio dei verbali delle intercettazioni ai giornalisti organici alla sinistra non li prenderanno mai. Perfino Napolitano ha dovuto intervenire rammentando alla procura di Trani (dove ben quattro magistrati quattro stanno indagando sullo stesso soggetto e poi dicono che non hanno organici!) che non possono rifiutarsi di segretare i documenti agli ispettori del ministero. Figuriamoci se qualche magistrato si mette ad indagare sulla fuga di notizie dalle procure.
Radius
Radius

Numero di messaggi : 61
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 15.09.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Gio Mar 18, 2010 3:51 pm

Alcuni stralci delle dichiarazioni di ieri di Bersani alla Camera in presenza del Ministro Giulio Tremonti:

«Il paese sta subendo una deformazione democratica che non ne aiuta la crescita e non ci consente di ragionare sui grandi temi. È una deformazione negativa che alla lunga può diventare pericolosa per questo paese».

«A chi sta bene - ha detto Bersani in aula riferendosi allo scudo fiscale e alle misure fin qui adottate dall’esecutivo - il bel tempo lo garantite, a chi sta nei guai il bel tempo lo promettete. Bisognerebbe che si facesse qualcosa di più forte».

«Discutiamo subito di fisco più equo non tra tre anni. Non ci dite che non si può far nulla per equilibrio di bilancio.Noi di bilanci ce ne intendiamo».

«Il problema non siamo noi, che vogliamo essere il partito della legalità e non dei giudici ma il fatto che siamo sempre intorno ai problemi del premier e alle sue ossessioni giudiziarie e televisive che impediscono al governo di affrontare di petto i problemi stessi. Se una trasmissione non le piace cambi canale e telefoni ai problemi del Paese».

«È desolante vedere un capo del governo che passa il suo tempo attorno a trasmissioni più o meno fastidiose. È inutile che Berlusconi faccia la vittima, il problema è come fa il capo del governo. Ogni giorno c’è un episodio diverso ma gira intorno al problema di come il premier svolge il suo lavoro».



Insomma… Bersani, si fa portavoce dell'opposizione e denuncia la deformazione della democrazia, chiede di discutere di grandi temi, chiede che si faccia qualcosa di più forte, che il fisco sia più equo, si offre di mettere mano al bilancio e chiede di tenere sotto controllo quelle che definisce ossessioni e... di verificare la qualità del lavoro del Premier.
Proviamo a rispondere? Vi va?
Tralasciamo quello che Bersani ha definito "grandi temi" e quel "fare qualcosa di più forte" (altrimenti la mia "fantasia" si scatena, eh eh!!). E' colpa sua non ha specificato e noi con gli imprecisi non trattiamo. Giusto?
Veniamo al resto… per prima cosa diamo un titolo ad ogni richiesta. In fondo sono 5 "cosette" da niente… no?

Democrazia in pericolo.
Fisco più equo.
Bilancio.
Ossessioni
Qualità del lavoro del Premier.

Qui c'è da divertirsi... altrochè!
Razz
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Angela Gio Mar 18, 2010 4:03 pm

Radius ha scritto:Lo dico da tanto : la vera anomalia iataliana non é il berluska, ma il fatto che non abbiamo un’opposizione vera e capace, un’opposizione intesa come parte politica che entra nel merito delle scelte fatte da chi governa, che pone alternative valide e concrete. Noi abbiamo un’opposizione che non sa fare altro che demonizzare l’avversario, con ogni mezzo a sua disposizione, e ne ha tanti, in ogni momento. Abbiamo un’opposizione tragicamente priva di uomini validi, di idee concrete ma ricca di personaggi che hanno illuso i loro accoliti che il problema non é la propria inettitudine, clamorosamente emersa proprio con l’arrivo del berluska, ma il berluska stesso per cui una volta eliminato lui il problema di riuscire a vincere le elezioni e governare é risolto. Esattamente l’errore che fecero quindici anni fa. Sono stupidi. Di nuovo si ripeterà ciò che accadde nel ’94 perchè sono, lo ripeto, stupidi ma la maggioranza degli italiani non lo é anche se loro credono il contrario.
Per ben due volte sono stati al governo senza governare. Un’armata brancaleone dove non riuscivano a mettersi d’accordo nemmeno se quel giorno fosse sereno o nuvoloso ma che riescono a fare ridere quando si ergono a primi della classe con frasi tipo “Noi sì che siamo esperti di bilanci” detta proprio ieri da Bersani alla Camera. Esilarante!E’ in atto una guerra politica tribale, come la definisce correttamente Oscar Giannino, scatenata da chi, tragicamente a corto di uomini e di idee, non conosce altro modo di fare politica che quello finora utilizzato: la demonizzazione dell’avversario, sempre e comunque.
Dicono che siamo in un regime. E’ vero, siamo in un regime dove tempi e modi della politica sono dettati dalle procure, che sbagliano sempre ma intanto impediscono il corretto svolgersi dell’azione politica.
Dicono che il berluska voleva tacitare Santoro. Sta di fatto che chi fa tacere le voci non gradite é proprio lui che, alle sue trasmissioni, ben se ne guarda di convocare chi non gli aggrada. Anzi, per meglio dire, chi non aggrada a Raglio-Travaglio. Entrambi pagatoi da chi paga la tassa di possesso del televisore.
Le talpe che sottobanco danno stralcio dei verbali delle intercettazioni ai giornalisti organici alla sinistra non li prenderanno mai. Perfino Napolitano ha dovuto intervenire rammentando alla procura di Trani (dove ben quattro magistrati quattro stanno indagando sullo stesso soggetto e poi dicono che non hanno organici!) che non possono rifiutarsi di segretare i documenti agli ispettori del ministero. Figuriamoci se qualche magistrato si mette ad indagare sulla fuga di notizie dalle procure.

********************
Infatti, caro PdP, mi sono anche scusata di averlo solo "sognato".
Certo che è un Paese strano il nostro, eh? Si spendono soldi per sapere se il nostro Premier va al bancomat e con quale frequenza... per altre cosucce... non trovano il tempo. Boh!
Angela
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 37
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Radius Gio Mar 18, 2010 8:12 pm

Angela ha scritto:Alcuni stralci delle dichiarazioni di ieri di Bersani alla Camera in presenza del Ministro Giulio Tremonti:

«Il paese sta subendo una deformazione democratica che non ne aiuta la crescita e non ci consente di ragionare sui grandi temi. È una deformazione negativa che alla lunga può diventare pericolosa per questo paese».

«A chi sta bene - ha detto Bersani in aula riferendosi allo scudo fiscale e alle misure fin qui adottate dall’esecutivo - il bel tempo lo garantite, a chi sta nei guai il bel tempo lo promettete. Bisognerebbe che si facesse qualcosa di più forte».

«Discutiamo subito di fisco più equo non tra tre anni. Non ci dite che non si può far nulla per equilibrio di bilancio.Noi di bilanci ce ne intendiamo».

«Il problema non siamo noi, che vogliamo essere il partito della legalità e non dei giudici ma il fatto che siamo sempre intorno ai problemi del premier e alle sue ossessioni giudiziarie e televisive che impediscono al governo di affrontare di petto i problemi stessi. Se una trasmissione non le piace cambi canale e telefoni ai problemi del Paese».

«È desolante vedere un capo del governo che passa il suo tempo attorno a trasmissioni più o meno fastidiose. È inutile che Berlusconi faccia la vittima, il problema è come fa il capo del governo. Ogni giorno c’è un episodio diverso ma gira intorno al problema di come il premier svolge il suo lavoro».



Insomma… Bersani, si fa portavoce dell'opposizione e denuncia la deformazione della democrazia, chiede di discutere di grandi temi, chiede che si faccia qualcosa di più forte, che il fisco sia più equo, si offre di mettere mano al bilancio e chiede di tenere sotto controllo quelle che definisce ossessioni e... di verificare la qualità del lavoro del Premier.
Proviamo a rispondere? Vi va?
Tralasciamo quello che Bersani ha definito "grandi temi" e quel "fare qualcosa di più forte" (altrimenti la mia "fantasia" si scatena, eh eh!!). E' colpa sua non ha specificato e noi con gli imprecisi non trattiamo. Giusto?
Veniamo al resto… per prima cosa diamo un titolo ad ogni richiesta. In fondo sono 5 "cosette" da niente… no?

Democrazia in pericolo.
Fisco più equo.
Bilancio.
Ossessioni
Qualità del lavoro del Premier.

Qui c'è da divertirsi... altrochè!
Razz

Già, siamo sempre lì. L'opposizione parla di "fare" ma nel merito non entra mai nel merito. Che vuol dire "fare qualcosa di più forte"? Niente, assolutamente niente. Una pura enunciazione di principio, nient'altro. Come svolge il suo compito di politico dell'opposizione sono capaci tutti anche senza essere passati dalla gavetta (che per loro si traduce nel non aver mai lavorato). Bene, sotto con i punti. Cominciamo con il primo : democrazia in pericolo. Ecco qua cosa io chiederei al governo :

1.1) Una legge che impedisca la pubblicazione di intercettazioni telefoniche oggetto di indagini da parte delle procure.

1.2) L'abolizione della par condicio.

1.3) Separazione delle carriere tra pubblico ministero e giudice, un solo grado di giudizio per l’accusa, due per la difesa, durata certa dei processi, abolizione degli automatismi nella carriera in magistratura. Tutto questo c’entra moltissimo perché la magistratura si sta sostituendo ai politici dell’opposizione la quale crede di usare la magistratura ma finirà per esserne divorata.

1.4) Il magistrato che si candida in politica non può tornare in magistratura.

1.5) Mettiamoci pure la legge sul conflitto di interessi così, finalmente, la risolviamo una volta per tutte. Quindi nessuno può candidarsi in politica se possiede anche una sola azione o anche una minima partecipazione che faccia capo ad un gruppo editoriale. In contemporanea, fuori i partiti dalla RAI. Come? Vendendola completamente ai privati così poniamo fine anche al pagamento della tassa di possesso del televisore che una delle più odiose.


E' capace. l'opposizione, di chiedere questo? Non é difficile.
Radius
Radius

Numero di messaggi : 61
Località : Bergamo
Data d'iscrizione : 15.09.08

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  nix Ven Mar 19, 2010 9:24 am

Arrestato a 10 giorni dal voto l'ex vice di Nichi Vendola, Sandro Frisullo.
Non essendo stata emessa alcuna condanna nei suoi confronti dobbiamo concludere che si tratti di custodia cautelare.
La carcerazione preventiva viene concessa nei seguenti casi:
1) Pericolo di fuga.
- Essendo indagato da un anno, se Frisullo avesse voluto fuggire l'avrebbe già fatto.
2) Pericolo di inquinamento delle prove.
- Idem come sopra.
3) Pericolo di reiterazione del reato.
- Essendosi dimesso non sussiste.
La procura di Bari (come quella di Milano) è quasi interamente costituita da membri di MD, quindi potremmo azzardare un ...
4) Colpire, a 10 giorni dal voto, il vice di colui che ha messo in ridicolo l'uomo "più intelligente del mondo", lo stratega delle grandi sconfitte, insomma Baffino.
nix
nix

Numero di messaggi : 142
Località : Rivalta di Torino
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Anatas Mar Mar 30, 2010 10:27 am

Mio dio quante cose mi sono perso in questi mesi... se solo sapesse.... SE SOLO SAPESSE!!!!!!!

Sono come un'arcotangente in prossimità di un asintoto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Spero davvero di riuscire a ritrovare il tempo tutto per tornare a "chicchierare" con voi come un tempo, anche in chat..... ma più si cresce e più impegni ci sono.....

Sappiate che non mi sono mai scordato di voi, di Te in particolare K
Anatas
Anatas
Admin

Numero di messaggi : 431
Età : 42
Località : Gravina in Puglia
Data d'iscrizione : 29.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo: Casualità

http://www.theemptydream.it

Torna in alto Andare in basso

RIFLESSIONI... Empty Re: RIFLESSIONI...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.