CIAO ELUANA

Andare in basso

CIAO ELUANA

Messaggio  Gregor il Ven Nov 14, 2008 11:27 am

Si! E’ proprio così ragazzi. Oggi le prime pagine dei giornali c'è solo l'imbarazzo della scelta, tutte riportano notizie veramente ghiotte e tutte degne di profonda attenzione e riflessione.
- La sentenza per i fatti del G8 di Genova.
- L’elezione del Sen. Villari del PD a Presidente della Commissione di Vigilanza sulla Rai. Elezione appoggiata dal PDL e per questo osteggiata proprio dai vertici dello stesso PD.
- In ultimo, ma non ultima, la vicenda di Eluana Englaro e la decisione dei giudici della Suprema Corte.
Vorrei soffermarmi su quest’ultima notizia dai risvolti profondamente umani che vanno ben al di là di tutte le considerazioni giudiziarie, etiche e religiose.
Forse è la volta buona per la povera Eluana, forse è la volta buona perché i suoi diritti, la sua dignità e la sua volontà vengano finalmente rispettati.
La chiesa e i preti tuonano all’eutanasia, tuonano contro i giudici della Suprema Corte adducendo alla loro decisione come eutanasia di stato, così dicasi altrettanto di alcune correnti di pensiero all’interno di entrambi gli schieramenti parlamentari.
NON STIAMO PARLANDO DI CONDANNA A MORTE, stiamo parlando di un atto di profonda umanità, nei confronti di Eluana prima e nei confronti del padre della ragazza poi, nei confronti di un uomo, un PADRE che ormai da diciassette anni, grazie all’accanimento terapeutico fin qui profuso, è costretto ad assistere all’interminabile e inumana agonia della figlia.
Personalmente e particolarmente in questo caso sono favorevole all’eutanasia, forse non troppo nei confronti del metodo scelto. Forse la moderna scienza medica poteva offrire ben altre alternative alla lenta consumazione per disidratazione e denutrizione. Forse si poteva optare per un metodo più misericordioso per porre fine alla sfortunata esistenza di questa ragazza.
Comunque sia, mi auguro che Eluana, ovunque sia il suo Spirito, possa approvare la decisione presa e possa finalmente riposare in pace, è questo l’augurio che io le rivolgo dal profondo del cuore.
Ciao Eluana.

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 67
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

Re: CIAO ELUANA

Messaggio  Anatas il Sab Nov 15, 2008 11:09 am

Non voglio soffermarmi sul merito che ha spinto la Cassazione a decidere di poter staccare la spina ad Eluana. Mi soffermerò, piuttosto, sul metodo.
Non voglio essere ipocrita ed urlare :"Non è giusto!". Questo semplicemente perchè spero di non trovarmi mai in prima persona coinvolto in un'esperienza simile. Personalmente ho avuto i miei problemi di salute che continuano ad ssillarmi e in alcuni casi ho desiderato davvero che Dio mi prendesse. questo per evitare di far soffrire me ma soprattutto per non far soffrire più chi mi stava intornoo e impotente mi guardava. E che continua a sofffire guardandomi tutt'ora.
Tornando ad Eluana, dicevo che vorrei sindacare il metodo.
Visto e considerato le la Corte di Cassazione ha deciso, non se se unanimamente o meno (ma ciò ha poca rilevanza) di dover staccare la spina ad Eluana, poteva benissimo dichiararla a morte in maniera più veloce e meno dolorosa.
Mi spiegherò meglio.
Togliere ad una persona l'alimentazione, anche se in stato incosciente e vegetativo, come quello della povera Eluana, è un atto criminale, almeno a mio parere. Questo perchè si lascia soffrire una persona e la si lascia in preda alla disidratazione, per la mancanza di liquidi, e alla morte per mancanza di sostentamento. Ora, la cosa non avviene velocemente ma, nella peggiore delle ipotesi, può anche durare una settimana. Questo modo di morire, per me, è una tortura che non merita neppure il peggiore dei criminali di questo mondo. Morire lentamente di fame e disete.
Niente a che vedere con l'eutanasia, ossia con la iniezione di una sostanza che dolcemente di fa addormentare per sempre. Questo è, invece, un atto di puro cinismo nei confronti di una persona ancora in vita.
Almeno questo è il mio parere.

Capitolo G8: non posso che essere più che soddisfatto per come si sia conclusa la vicenda. Quelle teste di BIIIIIIP! dei manifestanti se la sono cercata. Ci sono finiti in mezzo egli innocenti? Può darsi. Ma dobbiamo ringraziare chi ha lanciato molotov contro la polizia, chi ha preso a sassate la polizia, chi ha dato fuoco ad autopompe di benzina, ad auto e a locali privati, chi ha letteralmente massacrato marciapiedi e proprietà private quali banchi e negozi. Se la polizia ha perso le staffe è comprensibile. Immaginatevi voi in quel caos fatto di personaggi che avevano come unico scopo quello di distruggere e di far del male, molti di questi (nessuno me lo toglie dalla mente) sovvenzionati, per ciò che concerne la fornitura e l'utilizzo delle armi, da molti partiti della sinistra nonchè dai sindacati (chi ha detto CGIL?). Quando è morto Carlo Giuliani, personlamente, sono rimasto insoddisfatto: dovevano morirne di più. E' mai possibile che un deficiente debba sentirsi in dovere di sfasciare una camionetta della polizia, sfondare la stessa con una trave di legno, lesionare l'occhio di uno dei passeggeri e, dulcis in fundo, tentare di fnirli lanciandogli addosso un estintore? asso, no! Io avrei sparato all'estintore. Molto probabilmente ne avrei fatto fuori di più di uno solo.
Ora quello str***o è diventato pure un martire.... siamo davvero in mano a degli imbecilli.


Capitolo Commissione di Vigilanza RAI: io non riesco a capire una cosa. Siamo nell'assurdo. Viene eletto un esponente dell'opposizione, del PD, con voti della maggioranza e del PD stesso e Veltroni si lamenta, mentre quell'analfabeta di DI Pietro urla al regime.
Siamo in un manicomio. Avrebbero fatto meglio, a questo punto, ad imitare il comportamento della stessa opposizione quando era al Governo con Prodi che elesse tutte le cariche strafregandosene del parede dell'opposizione che, per dirla meglio, era un'opposizione che vantava pochi voti di scarto dalla maggioranza risicatissima. Ergo: avrebbero fatto meglio il PDL e la Lega ad eleggere un loro rappresentante, votarselo e istituirlo come membro della Commissione di Vigilanza RAI. Tanto avrebbero sbraitato lo stesso.

La sinistra è proprio alla frutta. Chissà quanto tempo dureerà ancora questo teatrino dei deficienti?

Un saluto a tutti

_________________
Yesterday seems as though it never existed
Death greets me warm, now I will just say goodbye
avatar
Anatas
Admin

Numero di messaggi : 431
Età : 38
Località : Gravina in Puglia
Data d'iscrizione : 29.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo: Casualità

http://www.theemptydream.it

Torna in alto Andare in basso

Re: CIAO ELUANA

Messaggio  Gregor il Sab Nov 15, 2008 11:25 am

Riconosco che l'argomento non è forse tra i più entusiasmanti, ma fancamente pensavo che almeno qualcuno tra noi avesse dei pareri da esprimere al proposito.
Ieri in TV si è fatto un gran parlare della sentenza che di fatto autorizza chi di dovere a cessare tutte le pratiche che sin'ora hanno permesso la spravvivenza di Eluana Engralo e tal proposito c'è stato anche l'intervento favorevole (STRANO MA VERO) di un alto prelato.
Anche in ambito politico qualcosa si è mosso tra favorevoli e contrari e tra uno schieramento e l'altro. Finalmente qualcuno s'è accorto che nel nostro ordinamento vi è un vuoto legislativo atto a regolamentare la materia, che tratti di eutanasia, testamento biologico, che stabilisca i criteri oltre i quali la pratica medica deve considerarsi come mero accanimento terapeutico.

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 67
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

Re: CIAO ELUANA

Messaggio  wolf il Sab Nov 15, 2008 12:28 pm

Gregor ha scritto:Riconosco che l'argomento non è forse tra i più entusiasmanti, ma fancamente pensavo che almeno qualcuno tra noi avesse dei pareri da esprimere al proposito.
Ieri in TV si è fatto un gran parlare della sentenza che di fatto autorizza chi di dovere a cessare tutte le pratiche che sin'ora hanno permesso la spravvivenza di Eluana Engralo e tal proposito c'è stato anche l'intervento favorevole (STRANO MA VERO) di un alto prelato.
Anche in ambito politico qualcosa si è mosso tra favorevoli e contrari e tra uno schieramento e l'altro. Finalmente qualcuno s'è accorto che nel nostro ordinamento vi è un vuoto legislativo atto a regolamentare la materia, che tratti di eutanasia, testamento biologico, che stabilisca i criteri oltre i quali la pratica medica deve considerarsi come mero accanimento terapeutico.

Buongiorno Gregor!
Personalmente riconosco il fatto che l'argomento non è entusiasmante non tanto per il fatto in se ma per le implicazioni che ha. Provo a spiegarmi meglio!
Penso che molti di noi nel proprio ambito familiare abbiano vissuto una vicenda magari non uguale ma simile!
Secondo me per un genitore avere un figlio nelle condizioni di Eluana significa:
1- non riuscire a capire il perchè sia accaduto proprio a lui;
2- passata la fase dello sconcerto arriva la rabbia;
3- poi prevale la speranza che tutto ritorni come prima;
4- la speranza via via lascia lo spazio alla pietà;
5- allla pietà subentra la rassegnazione;
6- dalla rassegnazione si arriva ancora alla rabbia anche nei confronti della persona cara.
L'ultima fase è la più devastante in quanto mette contro due soggetti aventi rapporti di parentela anche stretta di cui peraltro uno non in grado di "difendersi"!
Come è da considerare l'atteggiamento di un padre nei confronti di un figlio in tali condizioni?
E' legittimo o meno che il cosiddetto "accanimento terapeutico" sia considerto in modo negativo?
Si può capire un genitore che "spera" che la situazione possa "risolversi" in modo che la persona cara non debba più soffrire (e poi soffre o no?) e che la propria sofferenza abbia come naturale termine la morte fisica del frutto del suo amore?
Sono domande queste che impongono serie riflessioni e che vengono trattate da punti di vista opposti ognuno con le proprie ragioni. Sarebbe bello che Eluana potesse esprimersi in merito così non è purtroppo!
Che fare quindi? Non sò risponderti! Solo chi ci è passato può farlo anche se ogni vicenda fà storia a se!
Rimane il fatto che far morire una persona per sete e fame non mi sembra il massimo!
Mi spiace amico mio ma su questo argomento ho idee piuttosti contrastanti!
Che il buon Dio accolga Eluana e consoli la famiglia. Non resta che questa speranza.
Saluti ed alla prossima.
avatar
wolf

Numero di messaggi : 149
Età : 46
Località : lago ontario
Data d'iscrizione : 01.09.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Torna in alto Andare in basso

Re: CIAO ELUANA

Messaggio  Angela il Sab Nov 15, 2008 2:19 pm

Eluana.
Dicono che non sentirà dolore.
Non mi convince ma credo che per suo padre sia giusto.
Non so come si possa continuare a vedere una persona in quelle condizioni.
Ma mi fa rabbia che per aiutare sua figlia, questo padre abbia dovuto lottare per tutti questi anni.
Eluana è morta quel giorno. Quella cosa che è rimasta è solo un corpo. La sua "anima" non può essere viva.
Se fosse così si sarebbe ripresa.
Il metodo scelto mi fa letteralmente orrore. Perchè non una semplice iniezione?
Possibile che le soluzioni più semplici non vengano mai prese in considerazione?
Argomento complesso ma quando ci si mettono di mezzo i preti, mi spiace dirlo, tutto si complica.
Qui ci vuole Malgher, altrochè!

Eluana dorme serena da tanto tempo.
Non svegliatela. Lei sta bene così.

flower
avatar
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 33
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Torna in alto Andare in basso

Re: CIAO ELUANA

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum