Quegli 80 euro di Renzi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  novaragiacomo il Mar Mar 18, 2014 12:46 pm

Il 12 marzo scorso, “il Consiglio dei Ministri ha approvato la relazione del Presidente, Matteo Renzi, sui provvedimenti che si attueranno in materia di riforme costituzionali e sugli interventi di politica economica inclusa la riduzione del carico fiscale. In particolare, la relazione del Presidente del Consiglio, ha toccato le riforme economiche e per il lavoro, individuando misure che, nel rispetto del tetto del 3% del Pil fissato per l’indebitamento netto, possano garantire una strategia d’urto per la ripresa del Paese in termini di competitività e ripresa di domanda interna. Tra le misure previste, la relazione approvata ha individuato in 10 miliardi di euro le risorse per consentire l’aumento della detrazione Irpef in busta paga ai lavoratori dipendenti sotto i 25 mila euro di reddito lordi, circa 10 milioni di persone, dal 1° maggio prossimo, per un ammontare di circa 1000 euro netti annui a persona.”

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=75126

Vale a dire 80 euro al mese in busta paga. Soldi che arriveranno, come promesso dal presidente del Consiglio, il 27 maggio prossimo. Appena due giorni dopo le Elezioni del Parlamento Europeo del 25 maggio 2014.

Per combattere la recessione economica in cui versa da molto tempo ormai il nostro paese e la stretta prolungata sui consumi, Renzi punta, mettendo la cifra risibile di 80 euro in tasca agli italiani, a far ripartire il mercato interno.

Ma il vero intento di questa misura è di far dimenticare con l’elemosina di 80 euro al mese che la crisi economica è stata causata dalle politiche recessive iniziate da Mario Monti, che ha distrutto, come da lui stesso dichiarato, proprio la domanda interna, e proseguite da Enrico Letta. Politiche che il Partito Democratico, di cui è segretario Matteo Renzi, ha sostenuto pienamente. Ma soprattutto comprando gli italiani a condizione di continuare con le politiche di austerità. Infatti come dichiarato dallo stesso Renzi la copertura dei 10 miliardi previsti arriverà per un ammontare di 3 miliardi dal risparmio della spesa pubblica.

Il Commissario Straordinario per la Revisione della Spesa (spending review), Carlo Cottarelli, nominato da Enrico Letta e confermato da Renzi, ha risposto in merito proprio il 12 marzo, illustrando, ai senatori durante l’audizione della 5ª Commissione permanente (Programmazione economica, bilancio) del Senato della Repubblica, le misure proposte per la spending review. Cottarelli ha indicato, tra l’altro, una riduzione dei costi nella sanità, tagli sul trasporto ferroviario e soprattutto ha parlato per quanto riguarda il settore pensionistico di “un contributo temporaneo di solidarietà sui trattamenti più elevati a beneficio della fiscalizzazione degli oneri per i lavoratori neoassunti”

Proposta quest’ultima che Renzi ha dovuto smentire il giorno dopo dichiarando però che solo per il momento i soldi in tasca ai pensionati non li avrebbe messi. http://www.grr.rai.it/dl/grr/notizie/ContentItem-c29d47bf-2ba8-48e8-abb7-1b0033e121df.html?refresh_ce

Dunque continuerà la politica recessiva che sta portando anche alla perdita dei diritti del lavoro con il provvedimento del Jobs Act che si propone di prevedere l’introduzione di tipologie contrattuali con tutele crescenti.

Perchè Renzi ha fatto questa promessa degli ottanta euro? Perchè pensa che il popolo italiano accetti ancora le ingiustizie e soprattutto si faccia comprare. Che stia al gioco di un operazione di marketing finalizzata ad accaparrare voti in vista delle prossime europee. Per continuare quindi, con il consenso degli italiani, dopo aver elargito l’elemosina, con le politiche di austerità (spending review).

Dimostriamo che gli italiani puntano più sulla qualità che sulla quantità e l’apparenza.


http://conoscererendeliberi.wordpress.com/2014/03/18/quegli-80-euro-di-renzi/

novaragiacomo

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 08.01.14

Tornare in alto Andare in basso

commento solo ora...

Messaggio  Gregor il Sab Mag 24, 2014 2:00 pm

Bella la lenzuolata dell'amico novaragiacomo. Bella ma a mio avviso riassumibile in due sole parole: "Contentino (sotterfugio) elettorale" e tra l'altro, nemmeno per tutti.
Monti? Un'invenzione di quel luminare del nostro stimatissimo presidente il quale pur di ingraziarselo, non ha esitato a nominarlo senatore a vita. Una domanda: non c'è modo di poter revocare tale nomina?
Hanno cacciato il berlusca a calci nel didietro, forse è possibile farlo anche con l'esimio prof. Monti, sarebbe un piccolo tesoro di soldi pubblici risparmiati.
Alla vigilia per il voto alle elezioni europee, non ho molta voglia di abbandonarmi a commenti specie sul tema politico, tema che a me che sono persona delicata e sensibile, provoca tremendi conati di vomito. In 63 anni, ancora non ho visto un politico adoperarsi per il bene della nostra terra e di noi italiani, tutti o quasi pensano esclusivamente a come arricchirsi sulle nostre spalle.
Renzi? Ha la faccia del bravo ragazzo... Del primo della classe, ma temo che sia la sua unica dote. Temo che possa essere cone tutti gli altri ed anche peggio. Mi risulta che in gioventù avesse militato nella DC e pur di proseguire nella sua scalata politica, non abbia esitato ad iscriversi del PD, insomma, un po' come il diavolo che fa il bagno nell'acqua santa.
Anche lui ci ha preso per emeriti cretini comprando consensi con ottanta euro a cranio... Squallido e ributtante. Francamente non so cos'altro potremo aspettarci da lui a parte i suoi sorrisini e battute di spirito.
La spesa pubblica? Non calerà ne ora e ne mai... In quel calderone ci sguazzano tutti e io, ancora non ho visto nessuno tagliarsi gli attributi per far dispetto alla moglie.
Uhmmmh!!! Domani si andrà a votare e io so già come mi regolerò io nel segreto della cabina elettorale. Sogno soltanto che la metà degli aventi diritto al voto si regoli come io mi regolerò, forse allora i nostri politici capiranno quanto ne abbiamo piene le gonadi di loro. Tutti a zappare li manderei, altro che al parlamento europeo.

Un caro saluto a tutti.

Greg.

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 66
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  novaragiacomo il Dom Mag 25, 2014 12:13 pm

Gregor ha scritto:Bella la lenzuolata dell'amico novaragiacomo. Bella ma a mio avviso riassumibile in due sole parole: "Contentino (sotterfugio) elettorale" e tra l'altro, nemmeno per tutti.
Monti? Un'invenzione di quel luminare del nostro stimatissimo presidente il quale pur di ingraziarselo, non ha esitato a nominarlo senatore a vita. Una domanda: non c'è modo di poter revocare tale nomina?
Hanno cacciato il berlusca a calci nel didietro, forse è possibile farlo anche con l'esimio prof. Monti, sarebbe un piccolo tesoro di soldi pubblici risparmiati.
Alla vigilia per il voto alle elezioni europee, non ho molta voglia di abbandonarmi a commenti specie sul tema politico, tema che a me che sono persona delicata e sensibile, provoca tremendi conati di vomito. In 63 anni, ancora non ho visto un politico adoperarsi per il bene della nostra terra e di noi italiani, tutti o quasi pensano esclusivamente a come arricchirsi sulle nostre spalle.
Renzi? Ha la faccia del bravo ragazzo... Del primo della classe, ma temo che sia la sua unica dote. Temo che possa essere cone tutti gli altri ed anche peggio. Mi risulta che in gioventù avesse militato nella DC e pur di proseguire nella sua scalata politica, non abbia esitato ad iscriversi del PD, insomma, un po' come il diavolo che fa il bagno nell'acqua santa.
Anche lui ci ha preso per emeriti cretini comprando consensi con ottanta euro a cranio... Squallido e ributtante. Francamente non so cos'altro potremo aspettarci da lui a parte i suoi sorrisini e battute di spirito.
La spesa pubblica? Non calerà ne ora e ne mai... In quel calderone ci sguazzano tutti e io, ancora non ho visto nessuno tagliarsi gli attributi per far dispetto alla moglie.
Uhmmmh!!! Domani si andrà a votare e io so già come mi regolerò io nel segreto della cabina elettorale. Sogno soltanto che la metà degli aventi diritto al voto si regoli come io mi regolerò, forse allora i nostri politici capiranno quanto ne abbiamo piene le gonadi di loro. Tutti a zappare li manderei, altro che al parlamento europeo.

Un caro saluto a tutti.

Greg.


Ciao Greg,

il mio articolo non è un spot elettorale per un votare un partito in particolare, ma è solo una denuncia di quanto sta accadendo ora in Italia e di quanto danno sta facendo il PD di Renzi, Napolitano e Letta al nostro paese...


Su Monti non è un invenzione di Napolitano, ma è stato imposto a Napolitano che come Ponzio Pilato se ne lavato le mani...


novaragiacomo

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 08.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  Gregor il Mar Mag 27, 2014 1:53 pm

Ciao Giacomo,
mai voluto insinuare che il tuo articolo fosse uno spot elettorale. Ciò premesso e alla luce degli ultimi accadimenti, non penso che Renzi e più in generale il PD riescano a danneggiare il paese più di quanto non sia stato fatto dai suoi predecessori di ogni colere e schieramento.
Abbiamo bisogno di una robusta iniziezione di fiducia per risalire dal fondo del pozzo nel quale siamo precipitati e senza volermi rimangiare quanto scritto in precedenza, ho deciso di fidarmi del fiorentino (anche perché allo stato attuale delle cose, non vedo alernative).
Abbiamo bisogno delle tanto invocate riforme (e ora non ci sono più alibi) per far risorgere  la nostra economia e per riortare il nostro paese all'onor del mondo. Abbiamo bisogno di sottrarci al giogo e ai ricatti della Merkel e per far questo, una delle strade (se non l'unica) è quella di rilanciare la produzione e l'occupazione.
Le ultime votazioni, in fin di conti hanno dimostrato che forse abbiamo un po' più di sale in zucca di quanto fosse lecito pensare. Il grillo parlante è stato duramente castigato e tanti altri più o meno illustri personaggi severamente ridimensionati dai risultati delle urne (La Russa ci ha rimesso il pizzetto risatona ).
A proposito della Merkel, mi piacerebbe sapere cosa potrebbe succedere se in un attacco di orgoglio ed incoscienza, l'Italia (sempre maiuscolo) decidesse autonomamente di uscire dall'area euro, forse l'Angela teutonica avrebbe qualche motivo in meno per sogghignare. Non che l'idea mi attragga particolarmente ma forse (come sostenuto da Salvini), potrebbe essere la mossa vincente per far ricquistare competitività al nostro apparato produttivo.
Siamo nella bratta e questo è un inconfutabile dato di fatto, abbiamo bisogno di gente che abbia voglia di fare e forse (dico forse), il buo Matteo potrebbe essere la persona giusta.

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 66
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  novaragiacomo il Mar Mag 27, 2014 7:32 pm

Gregor ha scritto:Ciao Giacomo,
mai voluto insinuare che il tuo articolo fosse uno spot elettorale. Ciò premesso e alla luce degli ultimi accadimenti, non penso che Renzi e più in generale il PD riescano a danneggiare il paese più di quanto non sia stato fatto dai suoi predecessori di ogni colere e schieramento.
Abbiamo bisogno di una robusta iniziezione di fiducia per risalire dal fondo del pozzo nel quale siamo precipitati e senza volermi rimangiare quanto scritto in precedenza, ho deciso di fidarmi del fiorentino (anche perché allo stato attuale delle cose, non vedo alernative).
Abbiamo bisogno delle tanto invocate riforme (e ora non ci sono più alibi) per far risorgere  la nostra economia e per riortare il nostro paese all'onor del mondo. Abbiamo bisogno di sottrarci al giogo e ai ricatti della Merkel e per far questo, una delle strade (se non l'unica) è quella di rilanciare la produzione e l'occupazione.
Le ultime votazioni, in fin di conti hanno dimostrato che forse abbiamo un po' più di sale in zucca di quanto fosse lecito pensare. Il grillo parlante è stato duramente castigato e tanti altri più o meno illustri personaggi severamente ridimensionati dai risultati delle urne (La Russa ci ha rimesso il pizzetto risatona ).
A proposito della Merkel, mi piacerebbe sapere cosa potrebbe succedere se in un attacco di orgoglio ed incoscienza, l'Italia (sempre maiuscolo) decidesse autonomamente di uscire dall'area euro, forse l'Angela teutonica avrebbe qualche motivo in meno per sogghignare. Non che l'idea mi attragga particolarmente ma forse (come sostenuto da Salvini), potrebbe essere la mossa vincente per far ricquistare competitività al nostro apparato produttivo.
Siamo nella bratta e questo è un inconfutabile dato di fatto, abbiamo bisogno di gente che abbia voglia di fare e forse (dico forse), il buo Matteo potrebbe essere la persona giusta.


Mai fidarsi di un bugiardo...

novaragiacomo

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 08.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  Gregor il Mer Mag 28, 2014 9:19 am

Novaragiamo ha scritto:
Mai fidarsi di un bugiardo...
Noto che nutri profonda stima nel personaggio in questione...
Dovessi dire, anch'io ho un po' di patema d'animo. Diciamo che Renzi non finisce di convincermi ma per questa volta voglio essere buono e cercare di dargli fiducia.
Detto tra noi, direi piuttosto che questa volta gli italiani hanno optato per quello che io definisco "il male minore".
Sbaglio?

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 66
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  novaragiacomo il Mer Mag 28, 2014 9:55 am

Gregor ha scritto:
Novaragiamo ha scritto:
Mai fidarsi di un bugiardo...
Noto che nutri profonda stima nel personaggio in questione...
Dovessi dire, anch'io ho un po' di patema d'animo. Diciamo che Renzi non finisce di convincermi ma per questa volta voglio essere buono e cercare di dargli fiducia.
Detto tra noi, direi piuttosto che questa volta gli italiani hanno optato per quello che io definisco "il male minore".
Sbaglio?


Ma dare fiducia a chi ti tradisce...

novaragiacomo

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 08.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  Jurka il Gio Mag 29, 2014 12:27 pm

Renzi è il Matteo sbagliato, ho votato per quello giusto
avatar
Jurka

Numero di messaggi : 175
Età : 62
Località : Dolomiti orientali
Data d'iscrizione : 31.08.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  Gregor il Mar Giu 03, 2014 5:20 pm

@Jurka
Renzi è il Matteo sbagliato, ho votato per quello giusto ha scritto:
So a chi ti riferisci.
Ammetto che alcune sue affermazioni possano essere condivisibili, ma da qui al giusto ce ne passa.
Vorrei farti notare che Salvini proviene da una strana scuola, una scuola nella quale un folle con la bocca piena di patate e la mente annebbiata da vino di dubbia provenienza andava cianciando di un milione di fucili e cazzate similari, dove quattro invasati pensavano (seriamente) ad una guerra a cavallo di un carro di carnevale.
Scusa tanto ma se queste sono le premesse, io credo che il "giusto" vada ricercato altrove.

Non credi?

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 66
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  Alias il Mar Giu 10, 2014 10:24 pm

80 euro lordi mensili,a discapito dei pensionati (i più ricchi d'italia). questo governo vuole rovinarsi.

 Embarassed 
avatar
Alias

Numero di messaggi : 416
Località : Australia
Data d'iscrizione : 01.09.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  Gregor il Ven Lug 11, 2014 1:44 pm

Alias ha scritto:80 euro lordi mensili,a discapito dei pensionati (i più ricchi d'italia). questo governo vuole rovinarsi.

   Embarassed 

La verità è che dei pensionati (specie quelli al minimo o giù di lì), non importa un "cappero" a nessuno dei nostri politici, son ben altre le cose che interessano a loro e non occorre che dica quali, vero?

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 66
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Quegli 80 euro di Renzi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum