ODE ALLA VITA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ODE ALLA VITA

Messaggio  Doris1 il Mar Mag 22, 2012 12:56 pm

Ode alla Vita

<blockquote>Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita, di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza
porterà al raggiungimento
di una splendida felicità.</blockquote>-- Martha Medeiros o Pablo Neruda?

Doris1

Numero di messaggi : 98
Data d'iscrizione : 01.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: ODE ALLA VITA

Messaggio  Gregor il Mar Mag 22, 2012 1:14 pm

La cosa è controversa. Alcuni l'attribuiscono a Neruda e altri a Martha Medeiros...

Questa però è sicuramente di Pablo Neruda... Inserita tra i suoi "Cento sonetti d'Amore", è una di quelle che più mi "prende"...

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t'amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, tra l'ombra e l'anima.


T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.


T'amo senza sapere come, né quando, né da dove,
t'amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti


che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 66
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Ode

Messaggio  Ombra il Mar Mag 22, 2012 1:23 pm

Bellissima Doris,
prima di questo epilogo, di questa eutanasia, lenta e costante, in un Mondo Giusto c' è sempre chi si prodiga per evitare ciò.
Al di là di falsi amici, consigliori ed armate brancaleone fatte della stessa "pasta", che appaiono e scompaiono ad uso e consumo, al di là di passivi e lassivi comportamenti ... c' è sempre chi farà la cosa sbagliata per il giusto fine, volente o nolente questo è il Bene, al di là di parole scritte, dette ed inventate ...
Considerato che credo ancora in un Mondo Giusto e che non ci sia solo M... penso che valga ancora la pena rischiare.
Per quanto ne so io è di P. Neruda ... concordo con Greg
avatar
Ombra

Numero di messaggi : 136
Località : Campo HOBBIT
Data d'iscrizione : 14.04.12

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: ODE ALLA VITA

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum