E’ morto uno degli infami “costituzionalisti”… che sia dannato.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

E’ morto uno degli infami “costituzionalisti”… che sia dannato.

Messaggio  Angela il Lun Gen 30, 2012 1:24 pm

E' la prima volta che mi viene il titolo di un post prima di averlo scritto ma questo è uno dei politici più detestabili la cui figura e storia mi fa schifo perché è stato uno dei protagonisti più infami della vita politica di questo Paese.

“Il cordoglio c’è ma questo non cancella i fatti”… dice Storace. Beh, caro Francesco, i fatti dicono che è stato uno dei peggiori PdR che i poveri italioti abbiano avuto… anche se forse è presto per dirlo visto che ne abbiamo uno che al momento sta Quirinale.
Si dice ”occorre avere rispetto…”… ecco, appunto,si dice. E voi ditelo… io no. Io voglio distinguere perché se sei un fdm durante la tua vita non è che con la tua morte la tua esistenza viene elevata a persona per bene.
Questo tizio, al pari di quello che sta ora al Quirinale io lo considero un nemico della Libertà… difensore di quell’imbroglio che è la costituzione (sempre minuscolo). Per me sono avversari, o meglio, nemici. Punto e basta.

Da ieri lo incensano per la “coerenza”… lo omaggiano e fanno quello che fanno sempre di fronte ai morti: diventano, come dice Veneziani, operatori del “dimenticazionismo”.
Conosco il rispetto ma ci sono degli individui che il mio non l’avranno mai e questo non c’entra nulla con il fatto che il tizio ha difeso un “sistema” che non condivido ma c’entra con il fatto che questo tizio ha usato il suo potere per impedire a questo Paese di essere libero.

Nel 1993, durante il famoso discorso del “io non ci sto”, una sequenza di parole messe lì per fanfaronare, ebbe la faccia tosta di dire “ Siamo a un passaggio difficile per l'Italia e per il popolo italiano. Non si affronta che con la responsabilità e il sacrificio, con l'amore per la patria. A questo siamo chiamati, a questo occorre rispondere"”
Perdio! Che faccia di bronzo! Amore per la Patria? Ma porca miseria, come si fa ad amare una patria, una non nazione come questa costruita sulle menzogne fin dalle sue fondamenta?
Parole come quelle lì sopra, dette da un che non è mai stato garantista ma l’esatto contrario cioè uno sleale protagonista di quella magistratura politicizzata e giustizialista, sono un’offesa all’intelligenza.

Questo tizio non ha mai risposto delle sue azioni ma con un’insopportabile protervia si è aggrappato come una piovra (di mafiosa memoria) a quella dannata costituzione che anche ieri quel deficiente di Bersani ha definito la “più bella costituzione del mondo”(ma de che?) ed è stato un moralista che ha usato tutti gli strumenti di quella “bellezza”(sigh!) per incacrenire il Paese con l’odio, succhiando soldi e praticando lo schifo peggiore… la menzogna.
Bersani “Verso di lui come italiani e come democratici abbiamo una riconoscenza infinita e un grande dovere: non abbandonare le sue battaglie, ricordando sempre che la nostra e' la Costituzione piu' bella del mondo, e continuare a impegnarci per l'idea di Italia che ha prima costruito e poi difeso nel corso di tutta la sua vita''.
Io mi sento sempre meno italiana e sempre meno democratica quando leggo queste scemenze.

Scalfaro non fu mai un “giusto” nemmeno da vecchio (dove diavolo sono i saggi?) e gli stessi che da ieri blablano sulla sua scomparsa sono gli stessi fdm… (fate tacere quel Rodotà!) sempre gli stessi miserabili. Ecco perché gli riconoscono la coerenza e l’integrità, forse sperano che quando creperanno loro ci saremo dimenticati della loro meschinità?
Un PdR deve essere al di sopra delle parti. Lui non lo fu come non lo è quello che al Quirinale ci sta oggi, quello che si permette di blaterare di negazionismo, come scrive Veneziani.
Io detesto le “giornate della memoria”… detesto la Storia ma perdio non tollero le dimenticanze, specie quelle di figure che hanno il privilegio di ricoprire cariche prestigiose nelle istituzioni di un Paese, non possono essere tanto fdm da dimenticare solo alcuni orrori.

Scalfaro il bigotto fu colui che schiaffeggiò una donna per un vestito scollato, fu uomo di parte che usò la sua carica di PdR per fini politici, seminò odio e usò tutti i mezzi per entrare nelle stanze del potere. Un arrivista, un allegretto, un infame che da pubblico ministero mandò a morire un sacco di persone con processi sommari e permise che questi fossero “maledestramente fucilati” e permise che sui loro corpi si accanissero.
Certo, l’infame poi manifestò dei dubbi su quei processi “influenzati dall'incandescente clima e dall'emozione popolare” e alla figlia di uno dei giustiziati “maldestramente” rispose che “non aveva elementi per rispondere ed esprimersi sulla innocenza o colpevolezza del padre”.
Scalfaro solo un rappresentante del vecchiume di questa non nazione, un disonesto come chi oggi, in malafede, ne elogia l’esistenza. Disonesto perché è chiaro che è fatto della stessa pasta: menzogna.

Quindi… visto che oggi lo seppelliscono in forma “strettamente privata” (paura delle monetine o di qualche pacco con sorpresa?) … preghiamo:

Caro Giusto che stai nei Cieli, (per me ci stai prendendo in giro… ma ti perdono, forse)
cerca di accelerare la dipartita di questi fdm, all’Inferno c’è tanto… tanto posto ancora, sai?
Wink

Like a Star @ heaven sunny Like a Star @ heaven


avatar
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 32
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum