Il pranzo di Natale.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il pranzo di Natale.

Messaggio  Angela il Lun Dic 26, 2011 1:13 am

Un modo per cavarsela a Natale… andarsene ben prima del 25 per evitare “l’apparecchiamento”, vale a dire i “frenetici” preparativi.
Non inviare auguri idioti (basta tenersi a debita distanza da pc e cellulari per un paio di giorni prima del 25) e non rispondere a quelli che arrivano. E’ consentita qualche telefonata ma non esagerate e soprattutto cercate di contattare solo persone che sul Natale la pensano più o meno come voi.
In effetti, non si detesta il Natale… ma “l’aria natalizia”… roba che stenderebbe un bisonte.

Rientrare il 24 sera per partecipare alla tradizionale (questa sì, perdio!) festa con amici (evitare il parentado classico…), combinare qualche invereconda ca**ata (che non si può raccontare) facendo mattina a discutere del senso della vita davanti al doping preferito e al solito “fascinoso” interlocutore che già dal giorno dopo (mai capito perché… o forse sì) perde tutto il suo fascino.

Arrivare in ritardo (calcolato e anche no) al pranzo “parentesto” e restare defilati.
Ogni “location” che ospita queste “riunioni” ha sicuramente “l’angolo defilo”… e se, malauguratamente in tale “angolo” si trovasse qualche sgradito avventore, beh… insomma… si può inventare la scusa che è stata per centinaia di anni la scusa dei carrozzinari pentiti “esco a prendere le sigarette” (o le caramelle).

Arrivare trafelati e con dipinta sul viso quella (falsa) espressione “sotredi” (sono tremendamente dispiaciuto/a) per il ritardo ed iniziare fin da subito a scavare il “tunnel di fuga” ancora prima di mettersi a tavola. Qui è senz’altro d’aiuto raccontare a “spizzichi” (mai rivelare cosa si combina specie se a tavola c’è tuo padre) la fantastica Festa della Vigilia… e la stanchezza che comunque queste feste ti lasciano addosso... e blablabla… (In effetti basta l’espressione da “sonoancoraincoma” che avete stampata sul viso e che nessun maquillage riesce a celare, ma due parole dovete pur dirle, no? Vi stanno guardando in modo strano...mah!)

Cosa essenziale per essere credibili: mostrare qualcosa di simile al disgusto di fronte ad ogni “portata” e ripetere fino alla nausea “Ha un aspetto invitante ma proprio non ce la faccio”. (Dicendo così… consiglio di portare una mano alla bocca dello stomaco… non so esattamente dove sia ma vale il consiglio di un mio caro amico “per le donne è appena sotto le tette, per i maschi sul basso ventre”. Esiste una spiegazione "scientifica" per questa differenza ma non mi pare il caso di dilungarmi e rivelare le scoperte di un candidato al prossimo Nobel per la Medicina, no?)

Poco prima della fine dei secondi piatti, alzarsi e dirigersi con passo deciso e convinto verso il bagno e chiudersi dentro per almeno 10 minuti (17 sono perfetti)… per poi uscire con un’espressione di sofferenza fisica, qualcosa di simile al bisogno di un ricovero d’urgenza (tenersi lontani dai medici presenti… sono quello che non vi serve… e poi perdio! Anche per loro è Natale, no?)

“Mi sta scoppiando la testa… devo riposare”, sentenziare con convinzione.
E’ assolutamente vietato accettare le seguenti “cure” :“vuoi stenderti un po’?” , “ti faccio una brodaglia calda?”… ma con piglio deciso ribadire “No, grazie… scusatemi tutti ma ho solo bisogno del mio letto.”
Ovviamente cercheranno in tutti i modi di farvi desistere (è lì che si vede il vero “carattere” o se volete la "sana stronzaggine") ma non dovete assolutamente cedere o sarà la fine.
Salutate e via!

Spegnete il cellulare e dirigetevi verso la vostra meta. Questo dovete farlo in fretta, vi si stanno chiudendo gli occhi...
Bon, siete salvi… almeno fino al prossimo Natale.
Like a Star @ heaven sunny Like a Star @ heaven


avatar
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 32
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pranzo di Natale.

Messaggio  Gimand il Lun Dic 26, 2011 9:59 pm

Cara Angela,
Per me le cose sono state un tantino più semplici. Quest'anno mia sorella mi ha cacciato fuori di casa, almeno per Natale. Quindi sono stato ospite dei miei cugini.
Io ho una scusa: dovrò essere operato tra una ventina di giorni, quindi, anche se rifiuto i piatti più "pesanti", nessuno dei miei ospiti (inteso come "euelli che mi ospitanto") si offenderà.



ps sono una dei cugini e .....non è vero nulla, gimand ha mangiato di tutto anzi.....ho cercato pure di fermarlo qualche volta!! Very Happy frenx
avatar
Gimand

Numero di messaggi : 281
Età : 67
Località : Domus Oscellae, oppure, se preferite: Domodossola (VB)
Data d'iscrizione : 20.01.09

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pranzo di Natale.

Messaggio  Angela il Gio Dic 29, 2011 12:04 am

Carissima cugina frenx (io ho dei ricordi... è "lei" Prof?)

Dovevate minacciarlo di spaccare le anforette! Ah... ma perchè non mi chiamate quando c'è da far incapperare il chinottaro?
Cavoli! Avevate il mio caro Ciukkino lì... bastava svegliarlo dalla sbornia, no?
Un super-eroe così lo avrebbe fermato!
Guardate che bellino che è ..... Dopo sbronza

Non è.... adorabile?

geek


avatar
Angela
Admin

Numero di messaggi : 801
Età : 32
Località : Benaco
Data d'iscrizione : 04.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pranzo di Natale.

Messaggio  Gimand il Gio Dic 29, 2011 10:06 pm

Angela ha scritto:Carissima cugina frenx (io ho dei ricordi... è "lei" Prof?)


Sì Angela, ricordi bene: è proprio "lei".
avatar
Gimand

Numero di messaggi : 281
Età : 67
Località : Domus Oscellae, oppure, se preferite: Domodossola (VB)
Data d'iscrizione : 20.01.09

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pranzo di Natale.

Messaggio  Gregor il Mar Gen 10, 2012 8:50 pm

Ummmh!!! Detesto il natale!!!
Detesto le cene con troppe portate... Invece il mio colesterolo ringrazia sentitamente...
Grazie a Dio anche queste feste sono passate...
Per le prossime credo che farò mio il consiglio di Angela... Prenoterò per tempo un lungo soggiorno in qualche bella isoletta tropicale!

Gi?... In bocca al lupo per la tua operazione... è tieni giù le mani dal lato B delle infermiere e dottoresse!!! Laughing Laughing Laughing

Gregor

Numero di messaggi : 1081
Età : 66
Località : Un angolo di Paradiso... Il Mio...
Data d'iscrizione : 31.08.08

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pranzo di Natale.

Messaggio  Gimand il Gio Gen 12, 2012 3:49 pm

Gregor ha scritto:Ummmh!!! Detesto il natale!!!
Detesto le cene con troppe portate... Invece il mio colesterolo ringrazia sentitamente...
Grazie a Dio anche queste feste sono passate...
Per le prossime credo che farò mio il consiglio di Angela... Prenoterò per tempo un lungo soggiorno in qualche bella isoletta tropicale!

Gi?... In bocca al lupo per la tua operazione... è tieni giù le mani dal lato B delle infermiere e dottoresse!!! Laughing Laughing Laughing

Grazie per l'augurio.
Io, per tua norma e regola, il "lato B" delle infermiere l'ho sempre rispettato. Al massimo, uscendo dall'anestesia, le insultavo pesantemente, come mi è capitato nel 1983 dopo un intervento al polso in anestesia totale.
L'infermiera in questione, da allora, non mi ha più rivolto la parola. Il fatto è che a tutt'oggi non ricordo più che cosa le ho detto in stato di semincoscienza!
Per fortuna stavolta mi opereranno in anestesia locale. Però, neppure se lo volessi riuscirei ad attentare al loro deretano: per almeno una decina di ore resterò paraplegico.
avatar
Gimand

Numero di messaggi : 281
Età : 67
Località : Domus Oscellae, oppure, se preferite: Domodossola (VB)
Data d'iscrizione : 20.01.09

Foglio di personaggio
Gioco di Ruolo:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il pranzo di Natale.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum